“Con le parole cambiamo il mondo”, il laboratorio di scrittura interculturale con Ginevra Lamberti

    “Con le parole cambiamo il mondo” è il tema del laboratorio di scrittura interculturale promosso da CartaCarbone festival in collaborazione con l’associazione Civico 63, con il patrocinio dell’assessorato alla Partecipazione, Politiche giovanili e Pari Opportunità e dell’assessorato alla Formazione, Città educativa, Agenda digitale e Trasparenza del Comune di Treviso.

    Il laboratorio, coordinato dalla scrittrice Ginevra Lamberti, è rivolto a 16 giovani – migranti e italiani. Durante gli incontri, i partecipanti saranno accompagnati a condividere e raccontare momenti, esperienze ed emozioni vissute, in parte appartenenti alla propria cultura. Lo scambio e il dialogo saranno il punto di partenza per la scrittura di testi originali, redatti anche a più mani. I racconti che emergeranno saranno l’espressione viva di un mondo che cambia, che fonde culture differenti e che non ha paura del diverso.

    La partecipazione è gratuita. 

    I testi prodotti durante il laboratorio verranno pubblicati e presentati durante la quinta edizione di CartaCarbone.

    Sara Salin | cartacarbonefestival

    Criteri di partecipazione

    Il Laboratorio si articola in 8 incontri e si svolgerà a partire  da sabato 7 aprile 2018, dalle 17 alle 19, nella sede di CartaCarbone festival (Galleria della Strada Romana, 10/4 – Treviso). Il gruppo sarà composto da giovani migranti e giovani italiani di età compresa tra i 18 e i 30 anni. La selezione dei partecipanti terrà conto della capacità di espressione nella lingua italiana e di precedenti esperienze di scrittura e laboratoriali. Il requisito fondamentale rimane, tuttavia, il desiderio di mettersi in gioco insieme a persone con background e culture differenti.

     La domanda di partecipazione dovrà essere inviata entro il 20 marzo 2018 all’indirizzo info@cartacarbonefestival.it, unitamente ad un breve testo di presentazione e a un breve testo (max 2500 caratteri spazi inclusi) sul tema “L’incontro”. I partecipanti selezionati saranno contattati entro il 25 marzo 2018.

    Al termine del laboratorio, i testi verranno raccolti e pubblicati in una collettanea.

    I partecipanti saranno protagonisti di un evento dedicato, durante la quinta edizione di CartaCarbone festival che si svolgerà dall’11 al 14 ottobre o durante uno degli eventi pre o post festival, nell’arco del 2018.

    “Le parole possono aiutare a costruire muri ma anche a edificare ponti tra sponde diverse. Cambiano il mondo e trasformano la società. Ed è proprio attraverso l’espressione della creatività che può avvenire il riscatto. Le parole rimescolano le carte, restituendo dignità alle culture, alle storie, alle emozioni, spiega Bruna Graziani, direttrice artistica del festival.

    “Il Laboratorio di scrittura interculturale si propone come uno spazio di dialogo e di sperimentazione: a partire dal proprio vissuto e dagli stimoli proposti, i partecipanti proveranno a raccontare il mondo che cambia, sfidando gli stereotipi e i pregiudizi che a volte nemmeno siamo in grado di riconoscere.  Creando occasioni di narrazione da prospettive differenti, ed esplorando pensieri, sentimenti, fantasie comuni a tutte le genti dell’universo.  Lo scopo del corso è anche quello di favorire l’incontro tra i giovani che vivono nel nostro territorio e di costruire un momento di crescita e di reale integrazione, attraverso la forma espressiva della scrittura e della parola“.