68 – Fabrizio De André. Sguardi randagi

68 – Fabrizio De André. Sguardi randagi

68 – Fabrizio De André. Sguardi randagi

    Domenica 13 ottobre – ore 19.30 – Musei civici Santa Caterina

    OSPITI Gió AlajmoGiulio Casale
    Sguardi randagi, fuori dagli schemi, imprevedibili, forse anche improbabili. Immagini che “cantano” e si espandono oltre la testimonianza, oltre i frammenti di memoria.
    Guido Harari, il celebre fotografo e giornalista, offre un ritratto intimo di Fabrizio De André, il ragazzo lunare, raccontandolo e raccontandosi attraverso le emozioni dei suoi scatti.
    Scintille di poesia fatte di luce alle quali la voce unica di Giulio Casale ridona corpo con un’interpretazione raffinata di alcuni brani del famoso cantautore.
    A vent’anni dalla scomparsa di Faber, con questo evento, il Festival non ha voluto mancare di ricordare uno dei più grandi e amati poeti del Novecento.
    MODERA Monica Conserotti

     

    Condividi l'articolo