Giovanna Frene

Giovanna Frene

Giovanna Frene

    Poeta e studiosa, scoperta da Andrea Zanzotto, è nata ad Asolo nel 1968, e vive a Crespano del Grappa (Tv). Laureata in Lettere all’Università di Padova, si è addottorata ivi in Storia della Lingua, con P. V. Mengaldo. Ha pubblicato vari libri di poesia; si ricordano: Spostamento, Lietocolle 2000 (Premio Montano 2002); Datità, con postfazione di A. Zanzotto, Manni 2001 (nuova edizione Arcipelago Itaca 2018); Sara Laughs, D’If 2007 (Premio Mazzacurati-Russo); Il noto, il nuovo, Transeuropa 2011; Tecnica di sopravvivenza per l’Occidente che affonda, Arcipelago Itaca editore 2015. Ha pubblicato poesie in riviste italiane e straniere, e nei maggiori blog letterari.
    È inclusa in varie antologie poetiche, tra cui: Nuovi Poeti italiani 6, Einaudi 2012; Poeti degli Anni Zero, Ponte Sisto 2011; New Italian Writing, “Chicago Review”, 56:1, Spring 2011; Parola Plurale. Sessantaquattro poeti italiani fra due secoli, Sossella Editore 2005. È recente la pubblicazione nell’antologia on line Ends of poetry. 40 Italian poets on their ends, “California Italian studies”, issue 8, 1 / 2018. È tradotta in antologie di poesia italiana statunitensi, inglesi, tedesche e spagnole.
    È inserita nel sito ufficiale dei poeti italiani (www.italianpoetry.org).
    Ha pubblicato saggi e recensioni in volumi e riviste, tra cui un recente contributo incluso negli Atti del Convegno Andrea Zanzotto la natura, l’idioma (Canova 2018). Collabora con “Alfabeta2″ e Poetarum silva”. Attualmente svolge un Dottorato a Losanna (CH), sotto la guida di L. Tomasin.

     

    Condividi l'articolo