Incontro con l’ombra

Incontro con l’ombra

Incontro con l’ombra

    Sabato 12 ottobre dalle ore 19.00 alle 22.00 – Quartiere Latino

    AUTORE Mario Martinelli
    L’installazione dell’artista Mario Martinelli consiste in una operazione, un’azione di scoperta che vuole coinvolgere il pubblico, il quale, passando ignaro davanti ad un telo bianco azionerà un flash che inaspettatamente ne proietterà l’ombra sul telo trattenendola per diversi minuti. Il passante, parte attiva dell’installazione, vedrà cosi un altro sé, quello più nascosto, più autentico. Vedrà poi la sua ombra sul telo sparire lentamente e la forza emozionale del momento rivelerà al contempo l’ombra e la perdita della stessa, di quel “doppio” appena svelato, quell’immagine deformataa lui non pienamente corrispondente. Un altro sé che gode di sua autonomia e dà significato e tridimensionalità alla nostra presenza. L’ombra è il nostro “scuro” è il buio che ci consente di percepire la luce, il fantasma che ci accompagna ed è più reale di ciò che appare. Apparire, il dar valore solo all’immagine caratterizza questo nostro tempo, a discapito della parte invisibile e più autentica di ogni individuo. La perdita dell’ombra rende l’uomo di oggi senza spessore, in crisi di identità, influenzabile, solo. Con l’installazione, la città offrirà un luogo che sarà teatro di relazioni tra spazio urbano e persona. Uno spazio per l’uomo, dove permettergli di incontrare l’ombra, di interrogarsi e cercare risposte, dove non sentirsi solo. Un luogo che può dare il via ad una conversazione per rendere l’installazione punto di connessione tra le persone. Le ombre abiteranno la città, e quelle di Martinelli già lo fanno, attraversando molti muri e marcando di umano la città.
    L’installazione interattiva, proposta nella Piazza del Quartiere Latino, produrrà foto e video che potranno essere utilizzate non solo durante il festival letterario, ma anche per futuri eventi che interesseranno la città di Treviso. Questa installazione ha già toccato Venezia, Bologna, Toronto, Parigi, Montreal, Tokyo, Anversa.
    FOTOGRAFO Stefano Beggiato
    CURATRICE Alda Buzzetto

    Vedi anche: https://www.youtube.com/watch?v=tqb-2E6aCwE▶

     

    Condividi l'articolo