Le parole per dirlo

Le parole per dirlo

    Le parole per dirlo: Alba De Céspedes, Paola Drigo, Anna Banti
    Venerdì 11 ottobre – ore 16.00/17.30 – aule Ca’ Foscari Campus Treviso

    CON Saveria Chemotti, Annalisa Bruni, Elisabetta Baldisserotto
    In un articolo del 1929, intitolato Le donne e il romanzo, Virginia Woolf scriveva:
    Se […] volessimo cercare di riassumere le caratteristiche della narrativa femminile oggi, potremmo dire che è coraggiosa, che è sincera, che aderisce a quello che sentono le donne. Che non è acida. Che non insiste sulla propria femminilità. Allo stesso tempo però i libri di una donna non sono scritti come li scriverebbe un uomo.
    Questa definizione di grande efficacia può essere sottoscritta ancora oggi per caratterizzare la valenza singolare della vasta e ricca produzione della scrittura femminile, un patrimonio immenso che comprende opere di carattere narrativo – romanzi, racconti lunghi, novelle, ma diari, cronache, pamphlet, saggi, resoconti, epistolari, reportage e taccuini di viaggio.
    Riscoprire oggi questi testi, variegati e compositi, spesso dimenticati o consegnati alla polvere degli scaffali delle biblioteche, significa proporre una straordinaria collezione di opere di singolare bellezza e intensità per trasmettere alle nuove generazione un’eredità che comunica una visione rigorosa del senso profondo della vita, che scruta la vita da un punto di vista differente, penetra gli avvenimenti della storia pubblica e di quella privata, coglie e descrive la sfera della propria quotidianità e della propria soggettività.  Le tre scrittrici proposte, rappresentano tre voci singolari che interpretano in modo originale la visione della realtà e della storia del loro tempo, con uno sguardo che parla ancora alla nostra esperienza e al nostro vissuto.
    MODERATORI studenti scuole superiori

     

    Condividi l'articolo