Amore e Eros – La Settima Edizione di CartaCarbone Festival

In questa settima edizione di CartaCarbone Festival c’è molto di più di un tema da annunciare. Ci sono delle radici da affermare e onorare. Esserci è stata la parole da cui partire, per ricordarci che affrontare le contingenze fa parte del nostro DNA. Pur nella difficoltà e nell’incertezza del momento, CartaCarbone ha deciso che ne vale la pena.

Troppo grande è il desiderio di partire e ripartire. Consapevole che qualcosa a livello globale è cambiato e nulla potrà essere come prima, lo staff di CartaCarbone accoglie una sfida importante, mettendosi in gioco e scommettendo sulla cultura una volta in
più. Un atto d’amore verso la propria città e il mondo.

La nostra Regione ha fronteggiato questa epocale e contagiosa manifestazione di vulnerabilità umana con tale distinzione da essere diventata un modello per tutti. La lontananza e, ancor più il timore della vicinanza, hanno mosso collegamenti straordinari con la storia.

Ed è nella storia che abbiamo voluto tornare per attingere bellezza, forza e imprescindibile fiducia, e vedere così fiorire il tema di CartaCarbone Festival 2020: Amore ed Eros. Parlar d’amore in epoca di guerra non può trovarci sprovveduti, noi occupiamo la Marca Zoiosa et Amorosa, dove quel germanico marka che indica il confine con cui conviviamo, innalza ancor di più la giubilante passione per cui il popolo dei trevigiani, fin dai tempi della tradizione del Castello d’Amore, si è distinto per l’indole gioiosa e conviviale.

cartacarbone festival 2020 settima edizione amore e eros

Proprio a Treviso è ambientata la famosa battaglia d’amore apparsa nella Venezia del 1499, Il Sogno di Polifilo di Francesco Colonna. Qui la città diventa il luogo di origine di Polia, l’amata da Polifilo, e insieme diventano i protagonisti di questa allegoria di accattivante leggerezza, tempestata da citazioni di storie d’amore mitiche e che corrobora un’immagine di Treviso come città dell’amor cortese.

Se questa è l’essenza che scorre nelle nostre vene, il nutrimento, che non conosce confini territoriali, parla un linguaggio universale quanto l’amore.

CartaCarbone Festival si è ispirato ad un’immagine di pari matrice. In questa edizione, con un numero contingentato di eventi per garantire la sicurezza degli amici di CartaCarbone, ci siamo fatti ispirare dai sacri silenzi, dall’arte che sorprende e che sa portare più lontano dalla comune capacità di vedere. Un fulcro attorno al quale orbiteranno gli eventi che caratterizzano CartaCarbone. Continua la preziosa collaborazione con l’Archivio diaristico di Pieve Santo Stefano, e poi incontri con gli autori, la poesia, il teatro, la musica, i momenti dedicati ai bambini alla scrittura e ai ragazzi di Idee Giovani.

 

Seguici sui social media per tenerti aggiornato.

 

Condividi l'articolo