Contrappunti #2 – Francesca Zanette, Katia Tenti e Francesco Musolino

Contrappunti #2 – Francesca Zanette, Katia Tenti e Francesco Musolino

Contrappunti #2 – Francesca Zanette, Katia Tenti e Francesco Musolino

Contrappunti.
L’alternativa contemporanea alla classica presentazione. Un incontro stimolante tra più ospiti ritmato da parole, contenuti multimediali, letture e musica.

 

“Dove qualcosa manca” di Francesca Zanette

1958. Le Prealpi venete, un paese a mezza costa, la porta di un emporio gestito da Caterina e Pietro che hanno ricostruito il loro presente dopo gli anni della guerra. Ma nonostante l’apparente serenità, la storia di Caterina – che con i fratelli ha fatto la Resistenza – è piena di cose non dette. Quando Matthias Rubl, ex tenente della Wehrmacht, torna in paese con la sua macchina fotografica a tracolla, il passato ritorna e sconvolge coscienze, finché, pezzo dopo pezzo, in un andirivieni temporale tra il ’44 e il ’58, si svelano il dramma di scelte difficili e la continua ricerca dei tasselli che riempiono quello spazio proprio dove qualcosa manca.

“Resta quel che resta” di Katia Tenti

Che cosa significa la parola patria? Per chi nasce in una terra di confine, come chi viveva nel Südtirol nel 1925, ha lo stesso peso del corpo, lo stesso colore del sangue. Lungo i sessant’anni di storia ripercorsi in questa straordinaria saga che coinvolge vicende contrapposte per cultura e ideali, Katia Tenti ci fa entrare nei mondi di tutti, raccontandoci una storia più grande, quella di una terra dilaniata dall’odio e dagli scontri, in cui l’oppressore cambia faccia e bandiera ogni volta. Ma anche di un luogo amato profondamente da coloro che ci abitano e che per restare sono disposti a tutto.

“Mare mosso” di Francesco Musolino

Andiamo per acque, con “Mare mosso”, la storia dell’arduo salvataggio della Izmir, un cargo turco con 600 tonnellate di pesce surgelato. Achille Vitale organizza i soccorsi ma ad Atene c’è un uomo molto interessato a recuperare il carico della nave. Cosa nasconde davvero la Izmir? Ispirato a un’impresa realmente accaduta al largo del mar di Sardegna, l’autore narra con una decisa atmosfera da noir mediterraneo che rende omaggio a Corto Maltese e Jean-Claude Izzo, raccontando di traffici d’armi, stupefacenti, amicizie coraggiose e nemici senza scrupoli.

 

Con: Francesca Zanette, Katia Tenti, Francesco MusolinoPresenta: Fulvio Luna Romero

Quando: Mercoledì 21 settembre 2022 – ore 20:30

Dove: Palazzo Giacomelli – Treviso

Prenotazioni: EVENTBRITE

Condividi l'articolo