Laura Toppan

Laura Toppan

Laura Toppan

Laura Toppan è docente di Lingua e Letteratura Italiana presso l’Université de Lorraine, a Nancy. È membro titolare del centro di ricerca L.I.S. (Littératures, Imaginaire et Sociétés) di Nancy e membro associato all’équipe CHER dell’Università di Strasburgo. Fa parte del comitato redazionale della rivista di Italianistica P.R.I.S.M.I. Studiosa di poesia italiana e francese del Novecento, ha pubblicato articoli su Luzi, Parronchi, Caproni, Cecchinel, Romagnoli, Zanzotto, Frénaud.
È autrice del saggio « Le Chinois ». Luzi critico e traduttore di Mallarmé (Metauro, 2006) e con Paolo Rigo ha curato il volume « In lontane chiarità ». Studi per Mario Luzi (con alcuni inediti) (Aracne, 2018). Con Donatella Favaretto e Paolo Grossi ha curato l’Hommage à Andrea Zanzotto per i « Cahiers de l’Institut Culturel Italien » de Paris (2014) e con Giorgia Bongiorno il volume « Nel melograno di lingue ». Pluringuismo e traduzione in Andrea Zanzotto (F.U.P., 2018). Inoltre ha curato, con Giorgia Bongiorno e Ambra Zorat gli atti di una giornata di studi parigina dal titolo “Ogni gloria e misura sconvolgendo ». Studi sulla poesia di Fernanda Romagnoli, (n. 161 di « Nuova Corrente », 2018).
I suoi interessi si sono anche focalizzati sull’opera di Primo Levi e di Vincenzo Consolo. Ha curato, con Paolo Rigo e Maria Antonietta Garullo, il volume di atti di una giornata di studi a Latina « Scolpitele nel vostro cuore ». Primo Levi a cento anni dalla sua nascita (Edizioni Ensemble, 2020) e con Anna Frabetti « Con lo scrivere si può forse cambiare il mondo ». Studi per Vincenzo Consolo (n. 21, « ReCHERches », 2018).
Si occupa inoltre di poesia della migrazione e con Flaviano Pisanelli è autrice di Confini di-versi. Frontiere, orizzonti e prospettive della poesia italofona (F.U.P., 2019).

Condividi l'articolo