Nel serto di pause e parole. Un viaggio poetico-musicale nell’opera di Zanzotto

Nel serto di pause e parole. Un viaggio poetico-musicale nell’opera di Zanzotto

Nel serto di pause e parole. Un viaggio poetico-musicale nell’opera di Zanzotto

Spettacolo di poesia e musica di e con
Federica Lotti, flauto
Giovanna Frene, poeta

Lo spettacolo, che prende spunto da un verso di Conglomerati, ruota attorno all’abbinamento della parola poetica di Andrea Zanzotto con il linguaggio musicale del flauto solo: la lettura di brani di poesie e prose zanzottiani è accompagnata e intervallata dall’intervento del flauto, sia con pezzi di compositori del nostro tempo che si sono occupati di Zanzotto (come Claudio Ambrosini e Corrado Pasquotti), sia con musiche di repertorio che rispecchiano il senso ritmico di certe poesie (J. S. Bach, A.Vivaldi, V. Bellini, O. Messiaen). Ne risulta un dialogo continuo tra voce poetica e voce musicale, costruito non solo sui richiami di contenuto e di ritmo testuali, ma anche sui gusti più volte espressi da Zanzotto, grande appassionato di musica.

 

PRENOTAZIONI AL LINK: https://www.eventbrite.com/e/170534336792

CON:
Giovanna Frene, Federica Lotti

PRESSO:
Ca’ dei Carraresi – Sala Conferenze

QUANDO:
Sabato 16 Ottobre 2021 – Ore 11.30

Condividi l'articolo