Vasco Mirandola e Martina Pittarello in “Il Diario di Adamo ed Eva” di Mark Twain

Treviso, Domenica 2 agosto 2020

Nell’ambito della rassegna “Festival dei Festival”, proposta dall’amministrazione comunale e accolta dalla Rete dei Festival culturali della Città di Treviso, domenica 2 agosto alle ore 21.30, CartaCarbone porta in scena “Il Diario di Adamo ed Eva” interpretato dal talento istrionico di Vasco Mirandola e Martina Pittarello che daranno vita all’incontro tra i due prototipi sentimentali dell’umanità, come li definisce Mark Twain in questo suo scritto a due voci, caricati di tutti gli stereotipi dell’uomo moderno.

amore eros vasco mirandola martina pittarello treviso cartacarbone festival

CartaCarbone quest’anno esplorerà il tema “Amore e Eros”.
Vivremo l’accordo d’anticipazione attraverso la lettura scenica di Mirandola e Pittarello e l’umorismo di Twain che riscrive in chiave moderna il mito dei primi due prototipi sentimentali dell’umanità, sotto forma di due diari distinti e contrapposti, andando a svelare i vizi, le virtù e le idiosincrasie che hanno condizionano i nostri destini.

Dal 15 al 18 ottobre 2020 CartaCarbone indagherà l’amor cortese delle nostre origini e quel genere di nutrimento che scorre come linfa tra i sensi, e che bel oltre i confini territoriali si esprime attraverso un linguaggio universale.
Twain, fingendo di credere al mito, trasforma il primo capitolo della storia biblica, in un esercizio di umorismo che tratteggia le figure di un uomo e di una donna “universali” con i loro pregi, ma soprattutto i loro difetti, in cui è difficile non riconoscersi.
Una lettura scenica che dà vita ad un mirabile esempio di equilibrio tra ironia e cronaca fantastica, immersa nel fascino della prima struggente storia d’amore del mondo.
In un’epoca in cui l’amore eterno sembra dissolversi, sia come mito romantico che come sogno adolescente, attraverso le voci e la presenza complice e succosa di Mirandola e Pittarello, lo scrittore statunitense ne rinnova il valore trovando nella tolleranza e nell’accettazione delle reciproche spesso fastidiose diversità, una visione ben lontana dal tenero idillio, e molto vicina ad una laboriosa, emozionate conquista.

“Domenica ( EVA) : Ieri pomeriggio, di lontano, ho seguito l’altro Esperimento, volevo capire a che cosa potesse servire. Ma non ci sono riuscita. Credo sia un uomo. Non ne avevo mai visto uno, ma quell’essere gli somigliava…

Lunedì (ADAMO) : Questo nuovo animale dalla lunga criniera comincia a scocciarmi. Mi è sempre tra i piedi e mi segue dappertutto. Non mi va, non sono abituato a stare in compagnia. Vorrei che se ne restasse con le altre bestie…”

 

 

Note biografiche 

Vasco Mirandola | Attore. Lavora nel cinema (premio Oscar con Mediterraneo di Gabriele Salvatores, con Carlo Mazzacurati ne Il Toro e Il Prete Bello, per citarne alcuni), in televisione, in teatro, nel cabaret. Ha pubblicato i libri di poesie: Non urlare che mi rovini il prezzemolo, Il solito tram tram il 16 il 16, Carpe Diem Trote Gnam, E se fosse lieve. Ha collaborato con la Compagnia di danza contemporanea Sosta Palmizi ed è nelle ultime produzioni dellAccademia Arte della Diversità di Bolzano. Da anni cerca di diffondere la poesia usando vari linguaggi: con lo spettacolo di teatro-danza E se fosse lieve, con i concerti-poetici Ci sono notti che non accadono mai (omaggio ad Alda Merini) e Ballate per il Nord-Est con la Bottega Baltazar, Era l’inizio di una sedia (omaggio a Mark Strand) con le Purple Mist. In video ha creato con Marco Zuin i “Zuggerimenti poetici”.

Martina Pittarello| Attrice dal 1989. Ha lavorato a lungo con La Piccionaia a Vicenza, poi con Teatro Gioco Vita di Piacenza, Teatro  Metastasio di Prato, Carte Blanche Volterra Teatro, Teatro dei Pazzi, teatro Boxer, partecipando ad importanti festival teatrali in Italia e in Europa. Ha poi intrapreso un percorso autonomo, creando spettacoli, narrazioni e letture ad alta voce prevalentemente per un pubblico di giovani e famiglie, e spesso in collaborazione con altri attori e musicisti.  Collabora con biblioteche e scuole in progetti di promozione alla lettura e per incontri con l’autore. Ha prestato la sua voce nella realizzazione di audiolibri. Lavora come attrice per le associazioni Ardea (ass. per la didattica museale di Vicenza) ed Itinerari letterari. E’ socia della Coop. Dedalofurioso. Con l’attore Vasco Mirandola ha realizzato negli ultimi anni spettacoli, letture e progetti artistici. Con Valentina Brusaferro ha intrapreso un progetto teatrale sui temi dell’educazione sentimentale. Per le scuole, i musei, le biblioteche, gli spazi urbani scrive e interpreta narrazioni, lezioni-spettacolo, itinerari letterari e, in genere, testi a metà tra didattica e teatro. Vive a Vicenza.

Condividi l'articolo